News

INDUSTRIA 4.0 – STAMPA 3D E INDUSTRIA – IL CASO TECMA SNC DI BARLETTA

Stampa 3d ed Industria, argomento trattato quotidianamente dagli addetti ai lavori e che vede ancora parecchi scettici a riguardo.
Molti infatti non credono al concreto aiuto e beneficio che l’adozione di tecnologie additive e/o sottrattive può dare, ma altri invece utilizzano questi processi in maniera proficua all’interno della loro catena produttiva.

 

Un’esempio concreto è la TECMA SNC di Barletta azienda meccanica leader nazionale e internazionale nella progettazione e produzione di macchine e automatismi per l’industria.

La Tecma Snc di Barletta si è affidata alla nostra consulenza per la produzione di componenti meccaniche personalizzate ( progettate dal clienti con software CAD Rhinoceros ) ovviamente prodotte con tecnologia additiva e quindi Stampa 3D.

La componentistica è stata progettata per un nuovo macchinario brevettato dall’azienda Barlettana, la stampa 3d ha permesso la realizzazione di tutte le componenti plastiche abbattendo notevolmente il “time to market” e i costi dovuti ad una eventuale produzione delle stesse con tecnica di stampaggio ad iniezione.

Inoltre l’azienda è in costante ricerca per migliorare il progetto e quindi spesso i disegni delle componenti vengono modificati o castomizzati a seconda delle richieste della clientela, e quindi di conseguenza è necessaria una linea di produzione flessibile che dia la possibilità anche di produrre un solo pezzo senza incappare in costi elevati e tempi produttivi biblici ( solitamente è cosi con il classico stampaggio a iniezione).

Molti non credono sull’effettiva resistenza dei pezzi prodotti tramite stampa 3d ma è un falso mito da sfatare, spesso oggetti stampati in 3d sono più resistenti di componenti prodotte con metodi tradizionali, tant’è che alcuni dei componenti prodotti derivanti da Stampa 3D per la Tecma vengono sottoposti a lavorazioni meccaniche come filettature, alesaggi ecc ecc

Ovviamente il tutto è stato prodotto con macchinari professionali quali Zortrax e filamenti tecnici come il SUPREME ABS REELFILL, che si è dimostrato l’unico materiale in grado di resistere alle specifiche tecniche richieste dal cliente (resistenza all’usura, calore, agenti chimici).
La scelta di macchine Zortrax per la Stampa 3D è dettata dalla richiesta di alti standard qualitativi e di ripetibilità dei pezzi, tolleranze adeguate ed affidabilità produttiva alta.

Questo quindi è l’esempio concreto di come la stampa 3d si presta a questo tipo di produzione specifica ed è il motivo per il quale se inserita con le giuste accortezze in un processo produttivo può fare la differenza e far fare il salto di qualità.

Questo caso sottolinea l’importanza però di affidarsi a marchi seri e riconosciuti a livello nazionale ed internazionale ed alla consulenza di aziende realmente capaci nel settore della produzione 3d.

 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *